Chi siamo (CV)

In Redazione

Marco ALONGI
Contatto: marco.alongi@bibliolorenzolodi.it
Angelo Renato BOGGIA
Contatto: angelorenato.boggia@bibliolorenzolodi.it
Giovanni CECINI
Giovanni Cecini (Roma, 1979). Studente universitario al 2° anno di Scienze Politiche, si è arruolato volontario nell’Esercito Italiano per il 178° corso AUC, svoltosi presso la Scuola di fanteria di Cesano di Roma. Nominato sottotenente, ha prestato servizio di 1ª nomina quale comandante di plotone e vicecomandante di compagnia nel 157° reggimento di fanteria Liguria in Albenga.
Congedatosi nel marzo 2001, si è laureato nel luglio del 2003 in Storia Militare presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, discutendo una tesi sull’applicazione della legislazione antiebraica fascista all’interno delle Forze Armate italiane. Da quel momento inizia la collaborazione con l’Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, per il quale segue la realizzazione di alcuni volumi dedicati all’ordinamento, al vestiario e all’equipaggiamento delle Forze Armate italiane.
Nell’aprile del 2007 consegue una seconda laurea in Storia Contemporanea presso la facoltà di Lettere e Filosofia dello stesso Ateneo romano, discutendo una tesi sulla politica estera italiana in Turchia dopo la Prima guerra mondiale.
Nel 2004 è stato membro del comitato romano dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano e socio della Società italiana di storia militare (SISM), di cui è tornato a far parte dal 2014. Dal 2007 al 2013 è stato membro del comitato di redazione della rivista «Il Secondo Risorgimento d’Italia». Dal 2008 è socio della Società Italiana per la Studio della Storia Contemporanea (SISSCO) e collaboratore del Museo Storico della Guardia di Finanza, del cui Comitato di studi storici è anche membro dal 2015. Dal 2013 è collaboratore dell’Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa. Dal 2015 fa parte del collegio dei redattori della rivista «Quaderni del Nastro Azzurro» ed è membro del Centro Studi sul Valor Militare (CeSVaM).
Nell’anno accademico 2010-2011 è stato cultore della materia in Storia delle istituzioni militari presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università “Sapienza” di Roma e in quello 2011-2012 in Diritto internazionale e Diritto dell’Unione europea presso la facoltà di Economia dello stesso Ateneo. Nell’autunno 2017 ha frequentato il 2° corso sugli Archivi storici militari, organizzato dall’Ufficio Storico del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri.
Dal 2018 è docente del Master di I livello Storia Militare Contemporanea 1796-1960 presso l’Università degli Studi “Niccolò Cusano” di Roma.
Ha collaborato alla realizzazione di alcuni documentari de La storia siamo noi e Dixit Guerre in onda su Rai Storia, Raidue e Raitre.
Scrive per diverse riviste storiche e di cultura militare, oltre ad aver partecipato a numerosi seminari e conferenze, inerenti alla storia militare, diplomatica e del colonialismo.

Pubblicazioni
Le Leggi razziali e il Valor militare. Antologia di tesi e documenti, Nuova Cultura, Roma 2019;
Ebrei non più italiani e fascisti. Decorati, discriminati, perseguitati, Nuova Cultura, Roma 2019;
Il rovescio delle medaglie. I militari ebrei italiani 1848-1948, (a cura di), Mediascape-Edizioni ANRP, Roma 2019;
Giornata del Decorato. Atti del Convegno “Le Missioni di Pace ed il Valor Militare” – Atti del 4° Incontro “Nemici ieri, amici oggi”, (a cura di e con G. Ramaccia), “Quaderni” del Nastro Azzurro, n. 2, Roma 2018;
Generali in trincea, Chillemi, Roma 2017;
I generali di Mussolini, Newton Compton, Roma 2016 e 2019;
I 100 anni dell’elmetto italiano (1915-2015). Storia del copricapo nazionale da combattimento, Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa, Roma 2015;
Militari italiani in Turchia (1919-1923), Ufficio Storico dello Stato Maggiore della Difesa, Roma 2014;
La Guardia di Finanza nelle isole italiane dell’Egeo (1912-1945), Museo Storico della Guardia di Finanza/Gangemi Editore, Roma 2014;
Arnhem 1944, Chillemi, Roma 2013;
Arrigo Procaccia di religione ebraica. Un finanziere nella tempesta delle leggi razziali, Chillemi, Roma 2011 (con G. Severino);
Il Corpo di Spedizione italiano in Anatolia (1919-1922), Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, Roma 2010;
I soldati ebrei di Mussolini, Mursia, Milano 2008;
Bandiere, Stendardi, Labari e Gagliardetti dei Corpi Militari dello Stato 1860-2006, Ufficio Storico dello Stato Maggiore dell’Esercito, Roma 2008 (con S. Ales – F. Dell’Uomo).
Contatto: giovanni.cecini@email.it

Pamela D'ALEO
Contatto: pamela.daleo@bibliolorenzolodi.it
Marta FEDELI
Contatto: marta.fedeli@bibliolorenzolodi.it
Paolo GUADAGNO
Contatto: paolo.guadagno@bibliolorenzolodi.it
Marco GUARRACINO
Marco Guarracino è responsabile tecnico del Laboratorio multimediale di storia dell’Università degli Studi Roma Tre. Si è laureato con lode in Sociologia nel 1994, poi, fino al 1998, ha svolto attività di ricerca, formazione e consulenza presso diverse aziende ICT e alcuni gruppi bancari italiani. Negli anni successivi ha continuato a specializzarsi negli studi sulle nuove tecnologie e dal 2013 è incaricato dell’insegnamento di “Abilità informatiche” presso la Scuola di Lettere Filosofia Lingue dell’Università degli Studi Roma Tre. I suoi campi di studio sono rivolti principalmente alle applicazioni multimediali nel campo delle discipline sociali e storiche, con particolare riferimento al web e alla formazione informatica (con particolare riguardo alla disabilità e al digital divide). Ha svolto diverse attività di formazione post-lauream e supporto ICT in vari contesti universitari. Ha collaborato nell’insegnamento di materie legate all’informatica e all’ICT nei Master in “Storia e Storiografia media”; in “Educazione alla pace: diritti umani e politiche dell’Unione europea”; attualmente collabora e svolge attività di docenza nel Master di secondo livello in “Esperto in comunicazione storica: televisione e multimedialità”.
Contatto: marco.guarracino@bibliolorenzolodi.it
Pierpaolo IANNI
Nato a Carrara nel 1982, laureato in Giurisprudenza all’Università di Pisa, ha studiato nel Regno Unito, presso la Faculty of Law della Birmingham City University. Borsista del Centro per gli Studi e Ricerche Parlamentari “Silvano Tosi” di Firenze; Dottore di ricerca in Istituzioni e Politiche dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, specializzato in diritto internazionale e diritto dell’Unione europea. Ha lavorato presso il Dipartimento per i Rapporti con il Parlamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è dal 2013 consulente presso il Senato della Repubblica Italiana. Ha condotto le proprie ricerche storiche presso i principali archivi italiani ed i “National Archives” di Londra. Membro del Consiglio Direttivo dell’Istituto Storico della Resistenza Apuana e dell’Età Contemporanea e membro del Comitato Scientifico dell’Associazione Biblioteca “Lorenzo Lodi” di Roma. Autore di articoli a carattere storico e giuridico, ha pubblicato i seguenti libri: “Dai cieli del Mar Rosso all’Italia – Storia del pilota dell’aeronautica Enzo Ianni dall’Africa alla Resistenza sulle Alpi Apuane” (2005); “Oases of freedom – La missione della Linea Gotica” (2016); “Edgardo Lami Starnuti deputato all’Assemblea Costituente” (2018).
Contatto: pierpaolo.ianni@bibliolorenzolodi.it
Francesco LIOCE
Contatto: francesco.lioce@bibliolorenzolodi.it
Marco LODI
Nato a Roma, in Trastevere, il 21 marzo 1957. Figlio di Lorenzo, decorato di medaglia di bronzo al V.M. fronte del fiume Senio, 87° btg. ftg. Gruppo di combattimento Friuli. Ha svolto il servizio militare presso la Seconda Regione Aerea. Laureato con Lode in Scienze Storiche del Territorio e della Cooperazione internazionale, Università degli Studi Roma Tre, con una tesi sulle Donne decorate di Medaglia d’Oro al Valore Militare. Ha lavorato presso la Voxson SpA in qualità di radio riparatore ed ha collaborato con il Centro ricerche. Dopo aver ottenuto l’abilitazione alla programmazione Cobol e RPG, ha lavorato presso la IV Divisione Tutela e Valorizzazione dei Beni Archeologici del Ministero per i Beni Culturali e Ambientali al Complesso monumentale di San Michele a Ripa Grande di Roma. Ha ricevuto elogi scritti dal direttore della divisione, da responsabili di vari uffici e dal Direttore generale dott. Francesco Sisinni per aver informatizzato, a titolo gratuito, alcune procedure di lavoro d’ufficio (archiviazione, ricerca e catalogazione). Dal 1994 è dipendente dell’Università degli Studi Roma Tre e dal 1997 è responsabile tecnico del Laboratorio geo cartografico Giuseppe Caraci. Ha ottenuto diverse abilitazioni informatiche tra le quali, oltre ai già citati Cobol e RPG, Windows server e Unix e si è specializzato in applicazioni G.I.S. Ha pubblicato alcuni articoli di natura tecnico geografica su riviste del settore. Ha tenuto corsi di informatica di base per gli studenti della laurea triennale della Università Roma Tre. Ha fondato e diretto Fuorigioco, periodico multidisciplinare di informazione e varia umanità. Nel 2004 si iscrive alla sezione di Roma capitale ANCFARGL (Associazione Nazionale Combattenti Forze Armate Regolari Guerra di Liberazione) e nel 2007 ne diventa Presidente fino al 2016. Nel 2006 è nominato consigliere per l’Associazione Nazionale Reduci della Friuli con sede a Riolo Terme (RA). Dal 2009 al 2016 è Vice presidente Nazionale ANCFARGL per l’Arma Aeronautica. Durante la sua presidenza ha organizzato Convegni (Univ. Roma Tre e Provincia di Roma) e mostre itineranti sulla Guerra di Liberazione e di Resistenza. Ha collaborato, dal 2004 al 2015, con molti articoli sulla Guerra di Liberazione, con la rivista”Il Secondo Risorgimento d’Italia”. Nel 2013 riceve la nomina di Cavaliere all’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Nel 2017, presso il dipartimento di Studi Umanistici della Univ. Roma Tre, istituisce la Videoteca del DSU divenendone responsabile tecnico. Nel 2016 fonda l’Associazione Culturale Biblioteca Lorenzo Lodi Onlus e nel 2018 nasce il Periodico di informazione Culturale e Bibliografica Giano Storia Memoria Ricerca. Attualmente l’Associazione ha sede presso l’ITIS Giovanni XXIII di Roma.

Pubblicazioni
Marco Lodi, Silvia Bernabucci (a cura), L’Aeronautica italiana nella guerra di Liberazione : 8 settembre 1943 – 8 maggio 1945, Brigati, Genova, 2008
Marco Lodi (a cura), Le Nuove Forze Armate nella Guerra di Liberazione 1943-1945, Atti convegno di studi, Università degli studi Roma Tre, Brigati, Genova, 2009
Marco Lodi (a cura), La Resistenza a Roma (1943-1944) : militari, partigiani e civili, Atti convegno di studi, Provincia di Roma, 11 marzo 2010, Brigati, Genova, 2011
Contatto: marco.lodi@bibliolorenzolodi.it

Luca LODI
Contatto: luca.lodi@bibliolorenzolodi.it
Simon Dru RICHARDSON
In Italia dal 1981, insegna inglese presso l’Università degli Studi Roma Tre dal 1998. Ha inoltre esperienza didattica presso ministeri, enti, aziende, scuole ed atenei statali e privati.
Traduzioni pubblicate nel campo fondi strutturali per l’agricoltura (BPSA) e sistemi agricoli italiani (The Italian Rural Systems Atlas); Seconda guerra mondiale (From landing to liberation); racconti, saggi e poesie di Ubah Cristina Ali Farah; articoli academici vari.
Contatto: simondru.richardson@bibliolorenzolodi.it
Attilio VIRGILIO
Contatto: attilio.virgilio@bibliolorenzolodi.it
Giulio QUINTAVALLI
Laureato con Lode in Storia e società all’Università degli Studi “Roma Tre” con la Tesi magistrale: Investigatori. La professionalizzazione della Polizia del Regno nell’Italia liberale (1880-1919), professionalmente (appartiene alla Polizia di Stato) è autore e coautore di articoli di storia su alcune riviste dei Corpi dello Stato.
È anche coautore di: In Nome della Legge. Tracce Satiriche della Polizia italiana tra Otto e Novecento, a cura di Fabio Santilli, Roma, Ufficio Storico della Polizia di Stato – Centro Studi Galantara, 2009 (II^ ed. 2011); 70° Anniversario della Polizia Stradale, Roma, U.S.P.S. 2017; Dura Lex Sed Lex, Roma, U.S.P.S. – Centro Studi Galantara, 2018; Quaderno CEDOS Centro di documentazione Storica sulla Grande Guerra (Kellermann Editore, V. Veneto, TV, 2018 -).
È autore di: Da sbirro a investigatore. Polizia e investigazione dall’Italia liberale alla Grande Guerra (Aviani Editore, Udine, 2017), primo classificato nella Saggistica militare nel X Premio “Gen. Div. Amedeo De Cia” (2018).
Per Giano Storia Memoria Ricerca è corresponsabile de Il Mondo Contemporaneo.
Contatto: giulio.quintavalli@bibliolorenzolodi.it

Comitato scientifico

Mario BELARDINELLI
Mario Belardinelli si è laureato nel 1964 in Lettere moderne alla Sapienza Università di Roma con una tesi in Storia del Risorgimento sull’intervento dei cattolici nelle amministrazioni locali dopo l’Unità (rel. A.M. Ghisalberti, lode), da cui il successivo volume Movimento cattolico e questione comunale dopo l’Unità (Studium, Roma 1979). Nel periodo 1968-1970 è stato ricercatore dell’Istituto italiano per la storia della Resistenza, collaborando al volume L’Italia dei quarantacinque giorni (a cura di Massimo Legnani e Luigi Canapini, Milano 1969). Conduce ricerche sulla classe dirigente nella crisi di fine secolo in Italia, pubblicando prima un saggio sull’“Annuario dell’Istituto per l’età moderna e contemporanea” (1974) e poi il volume Un esperimento liberal-conservatore: i governi di Rudinì 1896-1898 (Elia, Roma 1976). Lo studio sui fermenti di riforma religiosa nell’Ottocento produce una serie di lavori sui rapporti fra grandi personalità europee e gruppi italiani: dalle ricerche in archivi tedeschi (Doellingeriana, nella Bayerische Staatsbibliothek di Monaco di Baviera) e italiani nascono gli articoli sulla “Rivista di Storia della Chiesa in Italia”, 1982 e 1983. Mario Belardinelli si è inoltre recentemente occupato, con tagli conoscitivi diversificati, di storia della città di Roma. Nell’ambito del convegno del 1999 su La comunità cristiana a Roma in età moderna e contemporanea (i cui atti sono stati pubblicati dalla Libreria Editrice Vaticana nel 2002) ha presentato una relazione su L’Università a Roma tra Stato ecclesiastico e Stato liberale. Quale coordinatore di un gruppo di ricerca formato da storici e geografi, che fruisce di finanziamento dipartimentale ha organizzato nel 2004 un convegno su Roma e la sua provincia nella prima età giolittiana tenendo una relazione su Società romana, classe politica e problemi del territorio all’inizio del Novecento. In un secondo convegno nell’aprile 2007 dedicato a Roma e alla sua provincia dal 1904 al 1914 ha tenuto una relazione sull’organizzazione del bilancio del municipio capitolino nella fase di passaggio dall’amministrazione moderata a quella del Blocco popolare. Il gruppo di ricerca, utilizzando archivi statali, comunali e privati, e fonti pubblicistiche, ma anche cartografia e statistiche, si propone di cogliere il legame tra problemi del territorio urbano e rurale e azione svolta nelle assemblee rappresentative locali e nazionali dalla classe politica.
Paolo CARUSI
20 luglio 1993: laureato in Lettere e Filosofia, presso l’Università degli studi “La Sapienza”.
2 aprile 1998: dottore di ricerca in “Storia dell’Italia contemporanea” (Università degli studi “Roma Tre”).
2001-2004: titolare di un assegno di ricerca presso il Dipartimento di Studi storici geografici antropologici dell’Università degli Studi “Roma Tre”.
Gennaio 2004: vincitore di un concorso per ricercatore bandito dall’Università degli Studi “Roma Tre”.
Dal 2006 è membro del Collegio dei docenti del Dottorato in “Storia dell’Italia contemporanea: politica, territorio, società”, dal 2008 “Storia: politica e territorio, società e culture”, dal 2013 “Storia, territorio, patrimonio culturale”.
Dal 2009 è ricercatore confermato ed è nominato professore aggregato per il SSD M-STO/04
Attualmente insegna Storia dei movimenti e dei partiti politici presso il Dipartimento di studi umanistici dell’Università Roma Tre
E’ membro del Consiglio scientifico e della Giunta del CROMA (Centro per lo Studio di Roma), membro del Consiglio Scientifico del Centro Studi Sidney Sonnino, membro del Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario della morte di Leopoldo Franchetti e membro del Consiglio Scientifico (settore Storia contemporanea) delle Edizioni Studium.
E’, inoltre, membro del Comitato di redazione della rivista “Atti e Memorie della Società Tiburtina di Storia e d’Arte”, membro del Consiglio scientifico della rivista “Studium”, External Editor della rivista “History Research”, membro della redazione della rivista “Roma Moderna e Contemporanea” e membro del Comitato Scientifico e dell’Editorial board della rivista “Scienze e Ricerche”. E’ direttore responsabile del Comitato sceintifico del periodioco Giano Storia Memoria Ricerca
Luisa MARQUARDT
Luisa Marquardt insegna Bibliografia e Biblioteconomia presso il Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi “Roma Tre”.dall’A.A. 2002-2003 e, dall’A.A. 2016-17 presso il Dipartimento di Studi Umanistici dello stesso Ateneo, nel corso di laurea triennale, e dall’A.A: 2017-18 anche in quello magistrale.
Ha lavorato come bibliotecaria professionale per oltre vent’anni alle dipendenze della Provincia di Roma e, al contempo, è stata impegnata nella formazione di bibliotecari, particolarmente nel settore delle biblioteche scolastiche, di cui si occupa dalla fine degli anni ’70.
Partecipa a gruppi di lavoro e di ricerca; contribuisce a periodici del settore; ha tradotto in italiano il Manifesto IFLA-UNESCO per le biblioteche scolastiche, pubblicato articoli e curato vari libri. Tra i più recenti, si segnalano Global Perspectives on School Libraries: Projects and Practices, Berlin: DeGruyter-Saur, 2011 (IFLA Publication n. 148), con Diannne Oberg, Una, cento, mille biblioteche nelle scuole: Atti del congresso promosso in occasione della Giornata mondiale UNESCO sul libro e il diritto d’autore, Bari, 23 aprile 2013, a cura di Anna Cantatore e Luisa Marquardt. Roma: Associazione italiana biblioteche, 2015. ISBN 978-88-7812-233-8. (Collana Sezioni Regionali AIB. Puglia, 1).
Ha collaborato con vari enti e istituzioni, come il CASPUR (ora CINECA), il Formez e il Goethe-Institut Italien.
È responsabile di una piccola ma attiva biblioteca di comunità, la “Biblioteca Statuario”, biblioteca territoriale inserita in SBN. È membro di varie associazioni (AIB, AIDA, CNBA, Forum del Libro, IASL, IFLA, LAG Schulbibliotheken ecc.) e gruppi (ENSIL). Ha rivestito la carica elettiva di Director Europe for IASL (2009-2016), IFLA School LIbraries Corresponding Member e dal 2017 Elected Member; ripetutamente Coordinatore della Commissione nazionale biblioteche scolastiche dell’AIB, è attualmente nel Gruppo Internazionalizzazione.
Ha promosso e organizzato molti convegni nazionali e internazionali, tra cui EMMILE – European Meeting on Media and Information Literacy Education (Milano 27-29 febbraio 2012). Tra i progetti più recenti: BSLA – Building Strong Library Associations dell’IFLA e la redazione delle nuoveLinee guida IFLA per le biblioteche scolastiche (Agosto 2015).
Tra i contributi più recenti, il capitolo: “Acquiring 21st century readiness at the School Library Learning Commons”, nel volume Strategien für die Bibliothek als Ort : Festschrift für Petra Hauke, Ed. by Umlauf, Konrad / Werner, Klaus Ulrich / Kaufmann, Andrea (DE GRUYTER SAUR, 2017).
Luigia MARSICO
ciao
Pietro TINO
Professore associato di Storia contemporanea, insegna Storia sociale, Storia dell’ambiente e Storia dell’agricoltura.
Ha dedicato gran parte della sua pluridecennale attività di ricerca allo studio dei processi di trasformazione socio-economica e ambientale che nel corso dei secoli XIX-XX hanno interessato l’Italia meridionale, con prevalente riferimento alle vicende dell’agricoltura. Dal 1990 al 2011 ha fatto parte del Comitato di redazione di «Meridiana. Rivista di storia e scienze sociali» e del Comitato direttivo dell’IMES (Istituto meridionale di storia e scienze sociali).
Nel 2004 ha fondato, assieme ad altri studiosi, l’ASAT (Associazione per la storia dell’ambiente e del territorio) e dal 2004 al 2012 ha condiretto la rivista, della stessa Associazione, «I frutti di Demetra. Bollettino di storia e ambiente».
Nel 1997, con il volume Campania felice? Territorio e agricolture prima della «grande trasformazione» (Meridiana Libri-Donzelli editore, Catanzaro-Roma 1997), ha vinto, per la saggistica meridionale, l’XI edizione del Premio letterario Città di Catanzaro “N. C. Siciliano”.
Andrea VIVIANI

I commenti sono chiusi.