Uomini in Guerra

L’Associazione offre, in comodato d’uso gratuito, le mostre realizzate grazie al patrimonio librario, documentario e di memorie orali. Per informazioni contattaci. Tel. 06 4881519 Fax 06 23317695 – info@bibliolorenzolodi.it

Le Forze Armate nella Guerra di Liberazione 1943-1945

17-combattimento-cremonawebrc_ristampare-600x420La Mostra illustra, in 26 pannelli con supporto in forex (70×100), un periodo particolarmente tragico della Storia italiana che ha inizio il 25 luglio del 1943, data della caduta del fascismo. A seguire il “breve armistizio” firmato a Cassibile, il 3 settembre 1943, dal gen. Giuseppe Castellano per conto di Badoglio e Walter Bedell Smith (futuro direttore della CIA) a nome di Eisenhower. Alle 18,30 dell’ 8 settembre gli Alleati annunciarono l’armistizio dai microfoni di Radio Algeri. Alle 18,45 un bollettino della Reuters raggiunge Vittorio Emanuele e Badoglio al Quirinale; il re decise di confermare l’annuncio degli americani. L’armistizio fu reso pubblico alle 19:45 dell’8 settembre dai microfoni dell’EIAR che interruppero le trasmissioni per trasmettere l’annuncio (registrato in precedenza) della voce di Badoglio che annunciava l’armistizio alla nazione.

La Mostra prosegue con il tragico destino dei soldati italiani, abbandonati dai vertici militari senza ordini chiari. Deportazioni, resistenza in Francia, Corsica, Balcani, isole dello Ionio e Dodecaneso. Segue con la fondazione del nuovo esercito, la formazione del I° Raggruppamento Motorizzato – impiegato per la prima volta nella battaglia di Monte Lungo dell’8 dicembre 1943 – il Corpo Italiano di Liberazione (C.I.L.), la costituzione dei Gruppi di Combattimento e la liberazione delle grandi città del nord compiuta dagli oltre 530.000 militari che presero parte alle operazioni in Italia.

Titoli dei pannelli
Copertina, La caduta del Fascismo, L’armistizio di Cassibile, L’Italia divisa, La reazione tedesca, Il 1° Raggruppamento motorizzato, Monte Lungo e Monte Marrone, Il Corpo Italiano di Liberazione, Militari e Partigiani, Resistenza fuori il territorio nazionale: Grecia, Le isole Ioniche e il Dodecaneso, Balcani, La Francia e la Corsica, Le Divisioni Ausiliari, I Gruppi di combattimento, Il Gruppo di combattimento Friuli, Il Gruppo di combattimento Legnano, Il Gruppo di combattimento Cremona, Il Gruppo di combattimento Folgore, Marina, Aeronautica, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia, Vigili del Fuoco, Carta d’Italia 1943-1947

Luoghi di esposizione (dal 2010 ad oggi)
Università degli Studi Roma Tre – Facoltà di Lettere e Filosofia
Radda in Chianti (SI) – Palazzo Comunale
Roma Capitale – Casa della Memoria e della Storia
Roma Capitale – Museo Storico della Liberazione
San Giorgio del Sannio (BN) – Sala “Cappellaio magico”
Nuoro – Biblioteca “Sebastiano Satta”
Roma Capitale – Chiostro Caserma “Giacomo Medici”
Zattaglia (RA)
– Museo del Gruppo di combattimento Friuli
Roma Capitale – ITIS “Giovanni XXIII”
Padova – Cortile pensile di Palazzo Moroni
Cassino (FR) – Hotel Rocca
Castel Madama (RM) – Palazzo Orsini
Carpineto Romano (RM) – Auditorium
Civitella San Paolo (RM) – Castello Abbaziale
Padova – Cortile pensile di Palazzo Moroni
Cavarzere (VE) – Teatro Danielato
Rovigo – Sala
Ceprano (FR) – Sala comunale
Pontelongo (PD) – Museo GeSTA
Torino – Museo del carcere “Le Nuove”
Polessella (RO) – Sala degli Agostiniani Comune di Polesella
Carrara di Presezzo (BG) – Palazzo Furietti –
Carrara di Presezzo (BG) – Istituto Superiore “Maironi da Ponte”

Scarica la brochure “Uomini in Guerra. Le FF.AA. nella Guerra di Liberazione 1943-45”
error: Content is protected !!