GIANO 8 | Luglio 2021


Quarto anno e secondo numero per GIANO storia memoria ricerca per il 2021. 

Nei prossimi mesi, l’Associazione Culturale Biblioteca Lorenzo Lodi storia memoria ricerca Onlus – che del nostro periodico è promotrice e ispiratrice – cambierà nome e fisionomia e si trasformerà in una Associazione di Promozione Sociale (APS) centrata sulla Public History, vale a dire il movimento internazionale volto a sviluppare le buone pratiche della comunicazione storica.
Insieme all’Associazione cambieranno nome la nostra radio digitale e la nostra rivista; tutte e tre queste realtà saranno accomunate dal nome «Giano» e dall’acronimo PH (Public History), che accompagnerà anche la denominazione della  nostra biblioteca, le cui collezioni sono già in fase di ampliamento e aggiornamento e per la quale però abbiamo deciso di mantenere il nome del suo ideatore “Lorenzo Lodi”.


EDITORIALE
LEGGI Commiato … Temporaneo | Goodbye … for the time being a cura della Redazione
Cari lettori e care lettrici, con questo numero, «Giano. Storia, memoria, ricerca Periodico di informazione culturale e bibliografica» termina le sue pubblicazioni. Dopo tre anni di grande impegno e dedizione, nei quali sono stati pubblicati nove fascicoli, abbiamo deciso di far compiere alla nostra rivista un grande salto.
Non un salto nel buio, però.

AMBIENTE E TERRITORIO

LEGGI Tracce degli impianti di stoccaggio della Roma imperiale nel tessuto urbano moderno di Milena Mimmo
All’interno della città di Roma si conservano ancora oggi alcuni degli edifici che, in età imperiale, garantivano lo stoccaggio delle merci per la popolosa ed esigente capitale dell’Impero. Attraverso la sintesi di un ampio ventaglio documentativo viene qui proposta un’insolita chiave di lettura di alcuni luoghi della città moderna, alla riscoperta degli antichi impianti di stoccaggio.
Parole chiave: Roma, magazzini, età imperiale, topografia antica

 LETTERATURA

LEGGI  Le suggestioni del trapezio donna di Teresa Amendolagine
Teresa Amendolagine, una scrittrice dei nostri giorni, confida le proprie ragioni creative e ricorda il proprio vissuto culturale, parlando con molta semplicità dei cambiamenti che hanno contraddistinto in questi ultimi decenni il mondo femminile. 
Parole chiave: donna, Sessantotto, famiglia, società

PROSPETTIVE PER L’EUROPA

LEGGI La clessidra del sapere. Insegnare la consapevolezza della cittadinanza europea come base della progettazione scolastica: dalle nuove metodologie alla formazione permanente di Mychau Truong
L’insegnamento assume una nuova forma, quella necessaria in una società fluida ed in perenne mutazione abitata dalla generazione K, che sente il bisogno di essere stimolata continuamente, ma soprattutto formata all’apprendimento costante e durevole per sentirsi cittadinanza europea consapevole ed attiva. 
Parole chiave: Cittadinanza attiva, consapevolezza, insegnare, Heidegger

MEMORIE E TESTIMONIANZE STORICHE

LEGGI I giganti del cielo dimenticati di Luca Perrone
Tra tutte le invenzioni belliche nate con la prima Guerra Mondiale, il dirigibile ha goduto sicuramente di minore fortuna e nel giro di un decennio venne sostituito dai primi modelli di bombardieri pesanti. Grazie alla consultazione online dei bollettini di guerra e ai documenti ritrovati da Alessandro Soderini, l’autore ha così voluto brevemente ricostruire alcune azioni belliche che videro protagonisti questi giganti dei cieli.
Parole chiave: prima guerra mondiale, dirigibili, memoria, tecnologia

SOCIETA’ DIGITALE

LEGGI  L’Europa digitale, tra trasformazioni e opportunità di crescita di Marco Guarracino
In questo articolo l’autore propone una riflessione sul programma “Europa digitale (2021-2027)”, inteso nella sua finalità di «sostenere la trasformazione digitale». Si tratta di un programma ambizioso, sia per l’urgenza che per gli obiettivi che si prefigge, in grado potenzialmente di innescare profondi cambiamenti sociali, strutturali e procedurali.
Parole chiave: Società digitale, Europa digitale, trasformazione digitale, PNRR

ABSTRACT: NOTIZIE DALLA BIBLIOTECA

LEGGI 75° anniversario della Repubblica italiana e i diritti politici delle donne: dal 2 giugno 1946 alla collezione “Pari Opportunità” della “Lorenzo Lodi”di Fabiana Caristo
Il presente articolo, dedicato al Settantacinquesimo anniversario della Repubblica italiana, si apre con un accenno storico al 2 giugno 1946 in riferimento alla svolta istituzionale che ne è seguita; in ciò si riserva un’attenzione particolare alle conseguenze politiche per le donne. La restante parte dell’articolo, rimanendo nel tema della questione femminile, è dedicata alla collezione “Pari Opportunità” creata alla biblioteca “Lorenzo Lodi”: si illustrano i contenuti e le finalità della collezione e si suggeriscono delle letture di testi appartenenti ad essa in base al pubblico di riferimento.
Parole chiave: Festa della Repubblica, diritti politici, biblioteca, collezioni, Pari opportunità

ACBLL MODULO DI ISCRIZIONE 2021

RADIO GIANO SMR

 


0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments