Racconta la tua Storia

Un diario, una lettera, un quaderno. Non soltanto le memorie dei reduci della Seconda guerra mondiale ma le testimonianze orali dei protagonisti del nostro Novecento. L’emigrazione italiana, la ricostruzione, il boom economico, gli Anni ’70 fino ai giorni nostri. Racconti dal basso. I cittadini raccontano le loro Storie.
Per informazioni: radiogiano@bibliolorenzolodi.it oppure WA business +39 351 892 1867


25 dicembre 2020 – ore 18:00

Marco Lodi dialoga con il cap.le arch. Massimo Parboni Arquati, classe 1924, Gruppo di combattimento Legnano, Battaglione Alpini Piemonte – 2^ compagnia. 
I Gruppi di Combattimento furono unità militari dell’Esercito Cobelligerante Italiano attive, al fianco degli Alleati, durante la seconda guerra mondiale, nella campagna d’Italia e nella guerra di liberazione italiana. Nacquero dalla riorganizzazione del Regio Esercito a seguito delle rese incondizionate di Cassibile e Malta. Creati il 23 luglio 1944 su autorizzazione delle forze armate alleate, erano costituiti per lo più da soldati provenienti da varie Divisioni del Regio esercito come da marina, aeronautica e guardia di finanza e carabinieri (ma anche da patrioti e da volontari) equipaggiati, armati e addestrati, nella zona del beneventano,  dall’esercito britannico. Inizialmente formati a partire dalle Divisioni “Cremona” e “Friuli” – ognuna delle quali era composta da circa 10.000 uomini ordinati su due reggimenti di fanteria, uno di artiglieria e unità minori – dopo poche settimane si aggiunsero i gruppi “Folgore”, “Piceno”, “Legnano” e “Mantova”. Piceno e Mantova non entrarono in linea a causa della fine delle ostilità


15 dicembre 2020 – 0re 18:00

Con l’avvento della pandemia, la Scuola è stata l’istituzione più danneggiata limitando drasticamente l’insegnamento in presenza se non addirittura eliminandolo, sostituito con nuove metodologie informatiche gestite dalle multinazionali con il conseguente stravolgimento della nostra vita quotidiana.
Con questa puntata sulla DAD e DDI, con in studio docenti e studenti di diverse città come Milano, Sarzana in provincia di La Spezia e Roma, la nostra Associazione Culturale, grazie a Radio Giano, desidera dare voce a coloro che sono in “trincea” ogni giorno, docenti, studenti e personale amministrativo, tecnico e ausiliario.
Sono previsti altri incontri e se vuoi partecipare portando la tua testimonianza di vita scolastica contattaci scrivendo una mail a radiogiano@bibliolorenzolodi.it oppure un messaggio WA Business o telefonando al numero +39 351 892 1867 – Fax +39 06 233 17695


27 novembre 2020 – ore 18:00

Luca Perrone e Fiammetta Curcio ci racconteranno l’incredibile storia dell’ufficiale Dante Curcio all’indomani della fatidica data dell’otto Settembre 1943. Una dolorosa pagina personale che si intreccia a doppio filo con la Grande Storia dell’Italia e dell’Europa intera interessata dagli avvenimenti della Seconda guerra mondiale e dalle ancor più numerose incertezze dei mesi seguenti la fine del conflitto.


9 ottobre 2020 – ore 18:00

Dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 poco più di 130 velivoli della Regia Aeronautica raggiunsero gli aeroporti liberati dagli Alleati. Il 15 ottobre 1943 fu costituito il “Comando Unità Aerea” a cui si aggregarono nella primavera 1944, personale proveniente dal Dodecaneso sfuggito alla prigionia tedesca. Essi furono il nucleo dello Stormo Baltimore  operante contro i tedeschi nei Balcani mentre i Gruppi di Combattimento del ricostituito esercito combattevano lungo la Linea Gotica a fianco degli Alleati.
Ricordiamo Bruno Alberghini Maltoni (pilota Baltimore) e Dante Tatti (motorista SM79)


27 giugno 2020 – ore 11:00

Marta Pietrosanto e Anna Brasile ci racconteranno le storie dei loro nonni impegnati nella Campagna di Grecia e, dopo l’8 settembre 1943 deportati in Germania. Storie singole che costruiscono la nostra storia nazionale. NON DIMENTICARE!


6 giugno 2020 – ore 11:00

Per noi occidentali li abbiamo sempre inquadrati come super uomini vestiti di nero abili nelle arti marziali… ma anche i film di animazione hanno rappresentato questi uomini misteriosi con le tartarughe ninjia con nomi di famosi artisti come Michelangelo o Raffaello. O giocatori di calcio vedi Radja Naingogolan detto il ninjia…e Anche case produttrici di moto hanno dato nome ai loro modelli su due ruote.


16 maggio 2020 – ore 11:00

Fin dalle scuole medie ho sempre avuto passione per gli aerei e per il volo. Dopo il liceo ho tentato di entrare all’Accademia aeronautica ma con poca fortuna. Cosi dovevo decidere quale facoltà universitaria frequentare siamo nel 1979. Mi piacevano le lingue straniere cosi come disegnare. Pensai, che studiare le lingue potevo farlo da solo, mentre per disegnare e progettare era necessario frequentare. Cosi decisi di iscrivermi ad Architettura, ma allo stesso tempo continuai a studiare inglese. Poi ho iniziato il tedesco ma era cosi difficile che iniziai col… giapponese.

0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments